Link Freshness: cosa è e perché è importante

Link Freshness: cosa è e perché è importante

Ultimamente, in ambito SEO, si sente parlare spesso di content freshness, ma non ho mai sentito parlare di freschezza dei link. Esiste la link freshness? Cosa è? Scopriamolo.

Purtroppo per te, la link freshness esiste, esiste eccome. Con l’introduzione del Fresh Rank, viene applicato il concetto di “freschezza” non solo ai contenuti ma anche ai link. Come riportato da Moz, i freshness signals sono molteplici e non riguardano un solo aspetto della SEO.

Come il Google Freshness Update incide sui link

Prima del rilascio del Google Freshness Update, i link avevano tutti la stessa importanza nel tempo. Con questo aggiornamento, invece, viene fatta una distinzione tra link “nuovi” e “vecchi”.

Cosa cambia? Accade che i link signals tendono a decadere nel tempo ed i siti, che un tempo erano autorevoli, perdono posizioni se non riescono ad ottenere nuovi collegamenti. Pertanto, è importante continuare a guadagnare link aggiuntivi nel tempo. Con il termine Fresh Rank viene comunemente chiamato l’insieme dei segnali di freschezza dei link che determina la popolarità e la rilevanza di questi ultimi.

Precisamente, viene misurato il tasso di crescita del numero di link. Più velocemente si ottengono link per un determinato contenuto, più importanza viene data a quella pagina.

Attenzione: un aumento insolito del numero di link può anche indicare la presenza di link di spam o manipolativi. I motori di ricerca sono molto attenti alle tecniche di link building utilizzate oggi, per cui non conviene forzare la crescita.

link freshness
Un aumento del tasso di crescita dei nuovi link acquisiti può indicare rilevanza

Quanto affermato lo si può leggere anche in un brevetto Google, che puoi trovare qui. Infatti, andando al punto 0039, apprendiamo:

“Consider the example of a document with an inception date of yesterday that is referenced by 10 back links. This document may be scored higher by search engine 125 than a document with an inception date of 10 years ago that is referenced by 100 back links because the rate of link growth for the former is relatively higher than the latter. While a spiky rate of growth in the number of back links may be a factor used by search engine 125 to score documents, it may also signal an attempt to spam search engine 125. Accordingly, in this situation, search engine 125 may actually lower the score of a document(s) to reduce the effect of spamming.”

Al punto 0069, invece, possiamo leggere:

“Using the time-varying behavior of links to (and/or from) a document, search engine 125 may score the document accordingly. For example, a downward trend in the number or rate of new links (e.g., based on a comparison of the number or rate of new links in a recent time period versus an older time period) over time could signal to search engine 125 that a document is stale, in which case search engine 125 may decrease the document’s score. Conversely, an upward trend may signal a “fresh” document (e.g., a document whose content is fresh—recently created or updated) that might be considered more relevant, depending on the particular situation and implementation.”

Che è quello che abbiamo finora in sintesi.

E non è tutto. I link che derivano da siti con un elevato freshness score possono avere un peso maggiore. Ad esempio, se si ottiene un link da un vecchio sito statico che non viene aggiornato da anni, questo potrebbe non avere lo stesso livello del valore di freschezza di un collegamento da una pagina aggiornata, come la homepage di un sito autorevole.

link da contenuti nuovi
Link da pagine aggiornate, come la homepage del Ney York Times, trasferiscono “freschezza” alla pagina linkata

Dunque, a questo punto è facile comprendere che avere link “nuovi” è importante. Purtroppo, non ci resta che guadagnare link.

Lascia un commento