fbpx
Come aumentare i clienti di uno studio legale

Come aumentare i clienti di uno studio legale

Fare l’avvocato non è semplice al i là del lungo percorso di formazione tra laurea, praticantato ed esame di abilitazione, una volta acquisito il titolo si parte nuovamente da zero, in quanto non si ha un’occupazione fissa ma si è dei liberi professionisti che per lavorare hanno bisogno di trovare ed avere una certa clientela.

Il mondo dell’avvocatura è competitivo, tanti sono gli avvocati in circolazione ragion per cui non è semplice affermarsi soprattutto se si è giovani ci si deve fare un nome e non si ha magari la fortuna di lavorare su uno studio legale di famiglia o associato.

Il codice deontologico impone regole comportamentali per cui anche nella ricerca dei clienti bisogna osservare dei dettami precisi evitando una concorrenza sleale o di assumere incarichi per cui non vi siano revoche di mandato in atto.

Ti consigliamo anche di dare un’occhiata al sito PromozioneAvvocato che usa un proprio programma per far aumentare i clienti del tuo studio legale.

A seguire alcuni consigli pratici su come acquisire un portafoglio di clienti e farsi conoscere come legale.

Come aumentare i clienti di uno studio legale

Fare branding è il punto di partenza

La parola inglese sta ad indicare un insieme di piccoli accorgimenti volti a realizzare un’immagine personale differenziata e di riconoscimento dalla massa.

Al fine di aumentare la propria cerchia di clienti è necessario differenziarsi e rendersi riconoscibili ragion per cui è importante avere un proprio logo con il nome dello studio legale che deve comparire come un marchio su tutto dalla carta intestata alle cartelline fino ai i biglietti da visita.

In poche parole va creata la propria immagine da presentare al papabile cliente, una sorta di copertina di facciata.

Avere un servizio di pre-assistenza online

Chi desidera acquisire nuovi clienti deve sfruttare la tecnologia e ad oggi internet è divenuto un mezzo di comunicazione di massa.

Per cui, dando vita ad un blog o a una newsletter si potranno dispensare dei piccoli consigli in materia giuridica per poi richiedere una consulenza face to face: un modo per conquistare la fiducia del cliente e farlo divenire di fiducia e al tempo stesso fare pubblicità al proprio studio legale.

Potrebbe interessarti anche:  Caratteristiche di un buon sito web: ecco quali sono

In questo modo sarà possibile puntare non al mero luogo di appartenenza dello studio ma estendere la ricerca su chiave nazionale e perché no anche internazionale.

L’importanza delle pubblicazioni sul mondo legale

Altro metodo per affermarsi nel mondo dell’avvocatura è stilare una serie di articolo legali o pubblicazioni sugli argomenti più interessanti del mondo legale e su cui è accesso il dibattito legale.

Scrivere di legge e dare una propria considerazione personale consente di evidenziare la propria conoscenza legale e di dare un apporto al discernimento di alcune situazioni legali non chiarissime.

Potrebbe risultare opportuno per l’obiettivo di incrementare i propri clienti pubblicare un libro o curare una rubrica su un giornale in cui si cerca di chiarire i dubbi di diritto dell’uomo-medio non esperto di legge.

Perché avere un canale Youtube del proprio studio legale

Altra chiave di successo per farsi un nome ed essere riconosciuto come un buon legale è aprire un canale Youtube in cui approfondire argomenti giuridici per gli utenti di aspetto più o meno comune.

Questo permetterà di far conoscere la preparazione legale e di accedere gratuitamente ad un mondo numerosi di utenti di diverse fasce di età e rango sociale con un solo click.

Una tecnica di marketing molto diffusa in cui pubblicizzare il proprio studio legale per eventuali consulenze ed aumentare il portafoglio di clienti.

Fare pubbliche relazioni

Uno dei modi che da sempre viene attuato per farsi conoscere ed acquisire nuove clienti, soprattutto se se si fa un lavoro di libero professionista, è fare pubbliche relazioni.

Partecipare ad eventi, andare per tribunali a lasciare il vostro bigliettino da visita ai cancellieri o presso le questure, altre sì farsi pubblicità tra i negozianti o chiunque possa intrattenere un questione legale per cui sia possibile ed indispensabile la figura di un avvocato come nel caso dei CAF.

Alle pubbliche relazioni come tradizione insegna si consiglia, altre sì, di unire un po’ di sano social marketing: ovvero farsi pubblicità attraverso i social da Instagram a Facebook creando una pagina personale e promuovendo la propria attività legale magari aggiungendo dei contenuti e commenti a recenti sentenze e Cassazioni.

Lascia un commento